la Luisona e la Madeleine

Un blog di cucina coerente

Poco lavoro: nemmeno basta a bruciare le calorie di un biscotto.

La mia primissima ricetta di biscotti senza uova è stata quella dei baci di dama.
Sono a prova di scimmia e per questo non ho mai pensato di postarli e neppure di rifarli negli ultimi anni.
Durante queste feste mi son stati offerti ed erano talmente buoni che avrei mangiato anche la mano di chi me li porgeva.
La frustrazione di quando devi essere educato e non puoi mangiarti tutto… che mondo avaro il nostro!

Ma io li so fare i baci di dama!

E allora ciao, ne ho fatti per nutrire eserciti… e li ho mangiati tutti io.
Sono biscotti piccoli e grassottelli che vanno in giro in coppia e la loro reciproca fedeltà è garantita, diciamo pure cementata, da una goccia di cioccolato fuso.
Sono un dolce facile facile e veloce pure e se li regalate fate anche bella figura.

100gr di farina di mandorle
100gr di zucchero
140gr di farina
20gr di cacao amaro
100gr di burro
vaniglia
sale

Lanciate serenamente tutti gli ingredienti nel robot e impastate tutto facendolo lavorare a scatti e per poco tempo.

Raccogliete i bricioloni che si saranno formati e ricavatene tante palline piccine picciò che schiaccerete appena alla base quando le disporrete ben distanziate su una teglia rivestita di carta forno.

Cuocete i dolcetti a 170° per 10/15 minuti poi fateli raffreddare.

Il meglio verrà al momento di accoppiare i biscotti.
Sciogliete 30 grammi di cioccolato fondente con due cucchiai di latte e 30 grammi di cioccolato bianco con un cucchiaio di latte e due di liquore all’amaretto.
Usate le due creme ottenute per unire due biscotti per volta e leccate la crema avanzata mentre aspettate che quella tra i biscotti tiri un po’ e li tenga uniti.

Buoni chili di troppo a tutti.

Leave A Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.