la Luisona e la Madeleine

Un blog di cucina coerente

Peperoni ripieni pt.2: fregola sarda

A riempirli col riso son buoni tutti, ma usare i peperoni come contenitore per i primi rimane una buona idea. Il riso no, mi fa tristezza. Le stelline da brodo? Ovviamente sì, ma l’ho già fatto e già postato. Questa volta ci va la fregola.
La fregola è una delle evoluzioni sarde del cous cous: la semola si incoccia allo stesso modo ma come legante, nelle versioni più ricche, si usa l’uovo e, talvolta, si aggiunge una punta di zafferano. Il diametro è notevolmente maggiore rispetto a quello del cous cous, quindi la lavorazione è assai più lunga e ci si ferma quando si raggiunge la dimensione preferita: più fina per il brodo, media per la pasta coi frutti di mare, grossa per me.
La cottura non prevede il vapore, bensì un’asciugatura, quasi tostatura, in forno a bassa temperatura per diverse ore e la successiva cottura come una normale pasta secca. E poi volevo dire: futura, verdura, saldatura, serratura ché le parole in -ura nella stessa frase non mi sembravano abbastanza.
L’ingrediente principale sarebbe mia nonna: il cui valore nella realizzazione della fregola è indiscusso, ma dovrete accontentarvi del supermercato. Dice: perché non ce la spieghi tu? Perché non la so fare e me la porto a Milano da Cagliari, ecco.

La ricetta è perfettamente autonoma senza i peperoni, che però ci stanno bene e sono comunque un modo esteticamente gradevole di presentarla.

Dosi a peperone, che mi sembra sempre un metodo molto scientifico.

1 peperone grosso
mezza tazza di fregola
100 gr di cannellini cotti al vapore
olio evo
mezzo spicchio d’aglio
mezzo litro circa di brodo vegetale
alloro

peperoni-ripieni-di-fregola-sarda-prima-della-cottura

Peperoni pronti per essere cotti prima della farcitura

Tagliate il peperone a metà per il lungo, levate i semi e il picciolo e lanciatelo nel solito contenitore per microonde. Fatelo cuocere per dieci minuti poi aspettate che si intiepidisca. Scolate delicatamente le due metà – ce ne sarà bisogno – e trasferitele in larghe cocottine o in piatti molto fondi.

peperoni-ripieni-di-fregola-sarda-cotti

peperoni cotti al microonde pronti per essere farciti

Soffriggete l’aglio schiacciato in poco olio, aggiungete la fregola e i cannellini lasciando che si insaporiscano per qualche minuto. Risottando il tutto, aggiungete pian piano il brodo caldo. Lasciate cuocere per un quarto d’ora o venti minuti fino all’assorbimento di quasi tutto il brodo ma lasciando comunque il tutto leggermente all’onda. A metà cottura aggiungete qualche foglia d’alloro a insaporire il tutto e serbatene qualcuna per la decorazione finale.

Porzionate la fregola sui peperoni, decorate e servite.

Ovviamente è una ricetta semplicissima, ma io la adoro. Se mangiate i frutti di mare, quello è il vero destino della fregola; questa è un’alternativa per viziati come me ed è di sicura soddisfazione, i peperoni sono l’aggiunta estiva che non fa mai male.
Potrei fare un give away in cui do via mia nonna o almeno un pacchetto della fregola fatta da lei… invece no, perché non ho voglia di andare all’ufficio postale.

1

Leave A Comment

Your email address will not be published.