la Luisona e la Madeleine

Un blog di cucina coerente

La Luisona è tornata, di nuovo

Ciao, sono tornata e ho il vestito nuovo.
Ero nei paraggi ma, in totale pigrizia, ho mangiato senza far foto, senza scrivere una parola.
Torno e vorrei restare, così ho comprato un bel vestito bianco e un dominio decente.
E c’è una papera.
È bella la papera.

Inizio con foto belle, secondo me.

Sono belle perché sono vecchie, di ricette che non ho mai scritto quando stavo ancora a Cagliari. Vivo sempre a Milano, quindi le prossime foto saranno sempre molto gialle: per leggere tutte le scuse che mi sono inventata in merito, c’è l’avviso ai naviganti, qui.

La ricetta è per il brunch.

Io non l’ho mai fatto il brunch ma forse è una parola dignitosa per dire che ti sei svegliato a mezzogiorno, in hangover e affamato.
Prima cosa, bere il tè, ma un tè buono, quello di quando hai il tempo e puoi fissare le foglie che si dischiudono come i gatti fissano i granelli di polvere.
Seconda cosa, una coccola buona e cicciona.

PK03.jpg

Gaufre salate al molto formaggio
Dosi per due persone che vogliono giocarsi i trigliceridi o per quattro morigerate

100 gr farina
50 gr parmigiano grattato
50 gr olio e.v.o.
150 ml latte
sale
erba cipollina
un pizzico di lievito per torte salate

Facile facile: unite olio e parmigiano, poi farina, lievito, spezie e sale.
Aggiungete il latte lentamente in modo da avere una crema liscia e densa.
Lasciate riposare e intanto fate scaldare una cialdiera al massimo delle sue possibilità, dovrà essere rovente.
Versate due cucchiaiate di impasto, chiudete e dimenticate per almeno sette minuti.
Se la cialdiera si riapre facilmente, la gaufre è pronta, diversamente aspettate ancora uno o due minuti.
Inutile dire che la gioia della gaufre salata è la farcitura di caprino e miele.

Una seconda possibilità, portando il latte a 200 ml, è fare dei pancake in padella

PK01.jpg

PK02.jpg

che potrete decorare con un chutney di pomodoro.

10 pomodorini a pezzetti
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaino di aceto
sale
erba cipollina
1/2 cucchiaio olio evo
Semi di sesamo

Tostate i semi di sesamo e metteteli da parte
Scaldate l’olio e fate appassire i pomodorini appena salati.
Quando avranno cacciato fuori l’acqua unite lo zucchero e fate caramellare.
Unite l’aceto e un goccio d’acqua.
Quando l’aceto sarà evaporato, aggiungete l’erba cipollina e i semi di sesamo.

Mangiate, ripigliatevi e fatevi una doccia.
Tornerò.

1

Leave A Comment

Your email address will not be published.