la Luisona e la Madeleine

Un blog di cucina coerente

Gli avanzi degli avanzi

Io oggi volevo fare la cosa più semplice del mondo, le crocchette di patate.

La ricetta che mi piace prevede l’uso della ricotta o del philadelphia.

Io non avevo né l’una né l’altro; però ho il latte e ho l’aceto bianco, così ho fatto il paneer con la ricetta tratta dal volume “La cucina degli Hare Krishna”, che non è mio, ma vorrei tanto.

Solo in quel momento mi son ricordata di avere dei pomodoretti e li ho ritrovati che chiedevano pietà nel cestino sopra il frigorifero.

Ho pensato allora di dirottare metà delle patate schiacciate in una focaccia pugliese.

foc1

Il paneer, a quel punto, era troppo per le patate rimaste, così, con l’avanzo ho improvvisato una frolla all’olio ripiena.

Questa è la storia di quattro ricette inevitabili.

Paneer

1l latte intero
4 cucchiai di aceto bianco o 3 di succo di limone

Fate sobbollire il latte, poi levate dal fuoco e unite l’aceto.
Appena caglia, raccogliete i fiocchi che si formano e lasciateli scolare su un canovaccio posto dentro un colino per qualche ora.
Io non ho voglia di far scolare un bel niente, così lo scolo un po’ e lo uso subito.
Al siero rimasto ho unito 200ml di latte e un 2 cucchiai di aceto, ho fatto bollire e ho ottenuto una sorta di ricotta, la più piccola del mondo.

Crocchette di patate

3 patate grandi lessate e schiacciate
200gr ricotta o philadelphia o paneer
parmigiano a piacere
sale
spezie a piacere
olio e.v.o.
pangrattato

Lessate le patate, che da me vuol dire: pelatele, mettetele nel contenitore da microonde (sempre sia lodato) e fatele cuocere coperte per 10 minuti.

Schiacciatele e unite il formaggio fresco e il parmigiano, se lo gradite.
Aggiustate di sale e di spezie, io uso la miscela La saporita e un po’ di pepe.

Queste crocchette vanno in forno, ma non significa che io non le voglia grasse: formate le palline, mettetele in una ciotola larga con due cucchiai scarsi d’olio e agitate la ciotola come per setacciare la farina, in modo che l’olio, ancorché poco, le irrori bene. Versate a questo punto qualche cucchiaiata di pangrattato nella ciotola e riprendete ad agitarla. Avrete impanato le vostre crocchette. Accendete il forno alla massima potenza e cuocetele fino a doratura o conservatele in freezer.

Focaccia pugliese

150gr patate lessate e schiacciate
270ml acqua
500gr farina
una bustina di lievito di birra
un cucchiaino di zucchero
tre cucchiaini di sale
8/10 pomodorini
origano
2+2+2 cucchiai di olio e.v.o.

Impastate a vostro modo o buttate nel robot le patate tiepide, due cucchiai d’olio, l’acqua, la farina, il lievito, lo zucchero e, distanziato, il sale.
Ungete l’impasto con due cucchiai d’olio e fatelo lievitare, coperto, per un’ora scarsa.
Stendetelo in una teglia, irroratelo con due cucchiai d’olio e uno d’acqua, inserite i pomodorini e spargete origano e un pizzico di sale.
Infornate a 250° per 25 minuti circa

Sfoglia all’olio ripiena

200gr scarsi di farina
mezzo bicchiere d’acqua
4 cucchiai di olio o.v.o.
un pizzico di sale
un pizzico di bicarbonato


120gr paneer
basilico spezzettato
sale
olio e.v.o.

Impastate farina, acqua, olio, sale e bicarbonato.
Dividete l’impasto in due pezzi e stendeteli in dischi non troppo sottili

Farcitene uno con gli altri ingredienti amalgamati insieme e copritelo con l’altro disco.

Infornate a 250° per poco meno di un quarto d’ora.

Io mi son tranquillamente dimenticata di mettere il basilico, ma senza non vale molto, quindi non ve lo dimenticate.

Leave A Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.