la Luisona e la Madeleine

Un blog di cucina coerente

Category Primi

Di ragù di ceci e strane produzioni inglesi

Che cosa rende dei legumi spappolati un buon ragù? Una lunga cottura e la Marmite. Sulle foto sorvoliamo ché, diciamocelo, sembra cibo per cani, però il ragù è buono (lo Zingarelli ha detto che si scrive così: mica ero sicura). È di carne? Ovviamente no. È bianco o è rosso? Come vi pare. E che

Continue reading…

Nidi di spaghetti filanti con panatura aromatica

Ho la bread machine da una settimana e ho già fatto il pane quattro volte, pure buono… però vi do la ricetta per fare gli spaghetti, se no è banale. Sono nidi di spaghetti con la mozzarella e l’aglio e le spezie e fanno una discreta scena, ma li ho fatti soltanto per questo, perché poi

Continue reading…

Peperoni ripieni pt.2: fregola sarda

A riempirli col riso son buoni tutti, ma usare i peperoni come contenitore per i primi rimane una buona idea. Il riso no, mi fa tristezza. Le stelline da brodo? Ovviamente sì, ma l’ho già fatto e già postato. Questa volta ci va la fregola. La fregola è una delle evoluzioni sarde del cous cous:

Continue reading…

Ceci n’est pas une pipe. Finti cannelloni gratinati con mousse di piselli e mozzarella

Due cose, ancorché comprate confezionate, sanno di uovo più di una vasca di zabaione: i biscotti di Novara e le lasagne. Dei primi faccio volentieri a meno, alle lasagne non so resistere. Un tempo le facevo io, a mano, per la soddisfazione che mi dava intravedere la fantasia del tavolo quando la sfoglia che stendevo

Continue reading…

Del diritto della besciamella di non essere più un dovere. Lasagna alle erbette

Nessun tentativo di dripping o grottesca imitazione di Pollock, ma me lo dovete spiegare voi come accidenti si fotografa una lasagna; come cavolo si taglia, bene, per mostrare gli strati… io manco so fotografare le torte, figuriamoci la pasta al forno. Però non siamo in radio e le foto servono, quindi prendetevi quest’olio su teglia.

Continue reading…

Birra e porri… ma non in quel senso lì

Normalmente le mie foto sono gialle, oggi sono marroni. Però è voluto, anzi inevitabile. Chiedo scusa fin d’ora per la cosa vagamente hipster che sto per dire ma mi tocca. La Guinness, ok, è una birra bevibile, ma le stout artigianali sono un altro mondo. Sia chiaro: se dei pubblicitari volessero burlarsi di me facendomi degustare

Continue reading…

la pasta invereconda

Sto temporaneamente in una casa nuova e ho una bella cucina vuota. Le dotazioni, minime, non mi consentono grandi esperimenti quindi da qui, e per qualche mese, i post saranno da considerarsi shameless per la maggiore, se possibile, semplicità dei piatti e per le brutte foto. Questa delle foto è l’ennesima scusa: brutte erano e

Continue reading…

Sconfitte annunciate

Due settimane fa, con un’amica, sono stata coinvolta in una sfida culinaria ispirata alla cucina orientale. Siamo state miseramente umiliate, meritandolo. Non ho assaggiato i piatti della concorrenza vietnamita ma presumo fossero validi. I nostri, invece, erano esperimenti improvvisati di cucina cinese, peggiorati da questioni logistiche, tipo il moltiplicarsi delle persone da servire, che ci

Continue reading…

Patate e batate

L’uno doveva essere un raviolo aperto, che però sembra una lasagna quindi, in pratica, è una lasagna. L’altra è una vellutata che serve a far finta che io posti anche ricette sane. La vellutata è di patate dolci ma è al curry; il che significa che la mia casa puzzerà per una settimana e che

Continue reading…

Se la ricetta è facile, tanto vale farne due

Come se servisse una scusa per finire il parmigiano… Be’, fino a poco tempo fa a me sarebbe servita, anzi pure per iniziarlo, ché i formaggi non li mangiavo… poi, sai, la vita, o chi per lei, e ora sarei pronta ad avviare un caseificio. La ricetta di oggi sarebbe quella del pesto di rucola,

Continue reading…

  • 1 2