la Luisona e la Madeleine

Un blog di cucina coerente

Category Con le mani

La cuoca pigra e la focaccia in padella

  Torno e torno pronta alle armi, sotto questo vassoio o sopra, insomma. Presto rileverò un’altrui macchina del pane ché mi pare ingiusto averne solo una a Cagliari e non un’altra qui, a Milano. Priorità vere, le mie. Ma intanto vorrei affrontare uno spinoso argomento che è quello degli impasti “da pane” realizzati con lievito

Continue reading…

Empanadas: un’improvvisazione

Avevo voglia di empanadas o almeno di qualcosa che me le ricordasse. Così, tanto per cambiare, ho improvvisato e il risultato non è stato disastroso. Ora, probabilmente del piatto originale non hanno niente, quindi se le chiamassimo Mario e Luigi saremmo più onesti, ma mi pare più pratico dire empanadas e far finta di niente

Continue reading…

Taralli arroganti e fonduta di formaggio debordante

La migliore idea è berlo per dimenticare, ma se il capo a Natale vi ha regalato lo spumante quando avreste preferito anche solo un quarto d’ora di ferie in più, c’è sempre un modo alternativo di svuotare la bottiglia. Lo spumante, brut, in questione non sembra aver riscosso molto successo in chi lo ha bevuto,

Continue reading…

I pomodori spavaldi

C’è chi segue la rotazione delle stagioni e chi quella delle offerte dell’Esselunga. E se l’Esselunga mi dice che adesso sono buoni i pomodorini, allora sono buoni i pomodorini. Come al solito, nella mia estrema bontà, vi consento di aspettare l’estate per provare la ricetta. Trattasi di piatto ruffiano che piace sempre a tutti. Tutti

Continue reading…

Chi di verde si veste, sua bontà s’affida

Come puntualizzato più e più volte, io non c’ho voglia. Nella vita proprio: uscire la sera, fare le scale, scrivere il romanzo definitivo, stirare, aspettare che le cose lievitino in grazia di Cthulhu… non c’ho voglia. Quindi non vi giudicherò se vorrete aspettare tre giorni di lievitazione prima di fare la pizza: mi volterò mollemente

Continue reading…

La Luisona è tornata, di nuovo

Ciao, sono tornata e ho il vestito nuovo. Ero nei paraggi ma, in totale pigrizia, ho mangiato senza far foto, senza scrivere una parola. Torno e vorrei restare, così ho comprato un bel vestito bianco e un dominio decente. E c’è una papera. È bella la papera. Inizio con foto belle, secondo me. Sono belle

Continue reading…

su questo blog ci sono ancora delle forme di vita, non del tutto intelligenti, ma ci sono

Milano, Cagliari, Milano, Cagliari, Milano, Torino, Milano, Torino, Milano, Torino, Milano, Torino, Milano, Torino, Milano Cagliari, Milano, Genova, Milano. Queste le tappe degli ultimi mesi. Il posto che ho visto meno è la cucina. Ma che mi giustifico a fare, poi come se in rete mancassero le ricette… veniamo al dunque. Chiocciole al pesto di

Continue reading…

Focaccia di…

Che fine avessi fatto fino a oggi è presto detto: ero qui, ingrassavo. Ah quindi cucinavo senza condividere? Precisamente. E magari facevo pure le foto al cibo! Magari sì. Ho la cartella “cibbbbo” carica carica di… Però ingrassavo! Perché ingrassavo? Perché oltre a cucinare e fotografare robe buone e graziose, ne mangiavo pure altre… WARNING!

Continue reading…

Selargius’falafel

Non mangiando carne, la mia principale fonte di proteine sono i legumi e li mangio con molto piacere e molta voracità, ma c’è una ragione per cui quelli secchi mi stanno proprio antipatici: è il fatto che mi costringano a decidere con un giorno d’anticipo che quello dopo vorrò, per esempio, una zuppa. Per questo

Continue reading…

Se Gualtiero Marchesi va al fast food

… allora io posso fare il blog di cucina, almeno non ho milioni di persone da deludere. Gualtiero perché?! Veniamo alle mani! Ché son brava a metterle avanti… Se rendono di più, uso i cibi pronti; ho un freezer e un microonde e non ho paura di usarli, qualche volta faccio la pizza col lievito

Continue reading…